.
. .
LA VALTELLINA E I SUOI FORMAGGI: PRIMI IN QUALITA
Alla Mostra del Bitto il concorso, un convegno, lavorazioni in diretta e degustazioni per valorizzare la filiera lattiero-casearia della provincia di Sondrio

MORBEGNO, UNA CITTÀ IN MOSTRA
Stand e bancarelle nelle vie del centro storico, menu a tema nei ristoranti, cheese hour nei bar Palazzo Malacrida apre le sue porte a happening e degustazioni per i visitatori

LA MOSTRA DEL BITTO TORNA IN CENTRO CITTÀ
Morbegno ritrova il re dei formaggi valtellinesi: tre giorni all?insegna del gusto Degustazioni, antichi mestieri, spettacoli equestri, musica, cultura e folklore

Il Bitto FA CENTRO!
Il Re dei formaggi Valtellinesi torna nel centro di Morbegno, in Provincia di Sondrio e al centro delle vostre emozioni in una 'Tre giorni' all'insegna di Gusto, Tradizioni, Cultura, Spettacoli e Folclore. Non mancare la Valtellina si fa golosa!

BRESAOLA
Il clima irripetibile della zona di produzione è il principale segreto che caratterizza la Bresaola della Valtellina e la rende un prodotto unico ed inimitabile. Al fattore ambientale, estremamente favorevole, si aggiunge poi con forza l'elemento della tradizione tipica per cui le ricette e le fasi di lavorazione di questo salume di elevata qualità, prodotto con i tagli migliori della coscia bovina, devono seguire regole precise trasformatesi nel tempo in veri e proprio rituali. Povera di grassi e ricca di proteine, vitamine e sali minerali, la Bresaola della Valtellina è in grado di soddisfare perfettamente le esigenze nutrizionali del consumatore attento alla propria alimentazione ed agli imperativi di una dieta salutistica, oltre a rappresentare un eccellente ingrediente non solo per spuntini veloci e leggeri ma anche per una raffinata gastronomia. Dal 1996 la Bresaola della Valtellina è garantita dal marchio comunitario I.G.P. - Indicazione Geografica Protetta. (www.bresaoladellavaltellina.it).

FORMAGGI
Dal buon latte prodotto in provincia di Sondrio nascono i due formaggi DOP (Denominazione di Origine Protetta) Valtellina Casera e Bitto. Il Valtellina Casera, prodotto tutto l'anno, è un formaggio semigrasso ottimo sia giovane sia stagionato e prezioso ingrediente dei piatti della tradizione valtellinese come i pizzoccheri e gli sciatt. Il Bitto, prodotto sugli alpeggi nel periodo estivo, è un formaggio a latte crudo le cui origini risalgono agli antichi Celti. Il suo sapore racchiude in sé i profumi dell'alpeggio e diventa più inteso con la stagionatura che può protrarsi anche sino a dieci anni. Altro formaggio Valtellinese è lo Scimudin, giovane e fresco, adatto anche per chi ama un'alimentazione veloce e pratica ma che conserva il legame con la tradizione (www.ctcb.it).

MELE
E' nel cuore delle Alpi che nasce tutta la bontà unica della Mela di Valtellina. Coltivata mediante produzione integrata a basso impatto ambientale, cresce e matura naturalmente. La Stark Delicious di colore rosso brillante intenso, croccante e succosa, la Golden Delicious dal colore giallo con la tipica faccetta rosa dolce e aromatica e la mela estiva Gala dal colore rosso con fondo giallo sono le principali varietà di mele prodotte in Valtellina riconosciute dal marchio Comunitario IGP - Indicazione Geografica Protetta a livello nazionale in Protezione Transitoria (www.melavi.it).

PIZZOCCHERI
Sono il piatto simbolo della tradizione enogastronomica valtellinese e Teglio ne è considerata la "patria". I pizzoccheri della Valtellina sono tagliatelle corte dal gradevole colore grigio - marrone, ottenute dall'impasto di farina di frumento e di farina di grano Saraceno. Il piatto è condito con patate tagliate, verze, o se preferite coste o spinaci. Il tutto viene arricchito da formaggi semigrassi come il Valtellina Casera. All'insieme, versato in una teglia, si aggiunge abbondante burro fuso con aglio e salvia Si tratta di un semplice piatto Unico dal gusto inconfondibile che ha trovato estimatori e buongustai in tutto il mondo (www.accademiadelpizzocchero.it).

MIELE
La Provincia di Sondrio offre una interessante gamma di mieli di alta qualità. Il "Miele Millefiori di Montagna" ha una corposità particolare, legata alle essenze botaniche che si trovano fra i 200 e i 1.000 metri di quota; tra queste domina il castagno che rimane però più morbido ed ingentilito dalla acacia o presenta una vena balsamica conferita dal tiglio. Sopra "quota 1.000" si produce il "Miele Millefiori di Alta Montagna": ha un gusto delicatissimo e con cristallizzazione fine e cremosa. Ottimi i mieli "monofloreali" in particolare il pregiato Miele di Rododendro frutto della caparbietà di chi vuole raggiungere il traguardo dell'Eccellenza incurante delle fatiche e delle delusioni che le "alte quote" del territorio alpino spesso riservano. Di pregio anche il Miele di Tiglio che, con quello di Castagno e di Acacia, completano la principale offerta locale di miele (www.apicoltori.so.it).

VINO
Il vino in Valtellina è una cosa seria e le sue radici affondano nella storia da oltre mille anni. L'elemento architettonico che maggiormente caratterizza la viticoltura valtellinese è il terrazzamento, con oltre 2.500 km di muretti a secco in sasso che corrono ai piedi delle Alpi. Il vitigno principe in Valtellina è il Nebbiolo (chiamato localmente Chiavennasca) dal quale si ottengono due vini rossi importanti: lo Sforzato (o Sfursàt) di Valtellina DOCG e il Valtellina Superiore DOCG con le sottozone Sassella, Grumello, Inferno, Valgella e Maroggia. Completano la Denominazione il Rosso di Valtellina DOC e l'IGT Terrazze Retiche di Sondrio (www.consorziovinivaltellina.com).
 


INIZIATIVE

sezione in aggiornamento

 


ORARI

in via di definizione

.
MAPPA INTERATTIVA

COME ARRIVARE

IN AUTO
Le principali Strade Statali:
S.S. 36 Spluga: Milano - Lecco - Colico, quindi SS 38 dello Stelvio sino a Morbegno
S.S. 37 Maloja: St. Moritz - Passo Maloja - Chiavenna, SS 36 fino a Colico, poi SS 38 dello Stelvio sino a Morbegno
S.S. 340 Regina: Como - Menaggio - Colico, poi SS 38 dello Stelvio sino a Morbegno
S.S. 39 Aprica: Brescia - Edolo – Aprica - Tresenda, quindi SS 38 in direzione Milano sino a Morbegno
N. 29 Bernina (CH): St. Moritz – Poschiavo – Tirano, quindi SS 38 in direzione Milano sino a Morbegno
In Morbegno seguire le indicazioni "fiera".

IN TRENO
Da Milano (Stazione Centrale):
Linea Trenitalia Milano – Sondrio/Tirano - Fermata Morbegno

Da Coira (Svizzera) con il famoso "Trenino Rosso del Bernina"
Linea Ferrovia Retica Coira – St. Moritz – Tirano
Coincidenze con linea Trenitalia Tirano-Milano, fermata Morbegno

Le linee Trenitalia offrono collegamenti quasi ogni ora.
Per maggiori informazioni su come raggiungere la Valtellina www.valtellina.it

 

 

. .
caput villa cioccolateria
.