.

Risale al dicembre 1959 la prima edizione della "Fiera del Gelato", la manifestazione fieristica internazionale incentrata sul "dolce freddo" che, ogni anno, agli inizi dell'inverno, vede Longarone (Belluno) capitale del gelato e richiama gelatieri da tutte le parti del mondo. Cinquant'anni fa erano altri tempi; l'iniziativa partì con modestia per volontà di gente del luogo, con sole 18 aziende espositrici, in quello che era il tradizionale punto di incontro dei gelatieri della Valle di Zoldo e del Cadore i quali nel periodo invernale facevano ritorno alle loro case, al termine della stagione di lavoro trascorsa nelle gelaterie in Germania, Austria, Olanda e in altri Paesi europei.

L'iniziativa cominciò a crescere da subito con vigore, ma il 9 ottobre 1963 tutto si fermò a causa della catastrofe del Vajont. Un'onda d'acqua terrificante spazzò via Longarone ed alcune frazioni vicine, mietendo 2.000 vittime. Tutti i documenti della Mostra Internazionale di Longarone andarono distrutti; bisognava ripartire da capo.

La Mostra Internazionale del Gelato Artigianale è andata negli anni ad assumere un ruolo sempre più importante, divenendo un qualificato punto di incontro per il mondo del gelato internazionale, riferimento fondamentale non solo per i gelatieri dell’area storica della Valle di Zoldo e del Cadore, ma, come stanno a testimoniare le 30.000 presenze annuali, delle quali quasi la metà costituite da operatori stranieri in rappresentanza di una cinquantina di Paesi, anche per i gelatieri artigiani di tutto il mondo. Particolarmente significativa, in questo senso, la collocazione presso Longarone Fiere della sede di Artglace, la Confederazione europea dei gelatieri artigiani.

Nel corso delle giornate di apertura si tengono convegni su temi di stretta attualità, incontri e alcuni concorsi internazionali entrati ormai nella storia della rassegna, dalla Coppa d’Oro, giunta alla 41. edizione, al Festival d’Autore, ovvero l’arte del gelato in passerella, da qualche anno riservato agli allievi degli istituti alberghieri. Da segnalare inoltre la consegna del premio “Gelaterie in web”, assegnato ai migliori siti internet delle gelaterie, e del premio “Mastri Gelatieri”, assegnato ogni anno ad una famiglia o ad un personaggio che abbia contribuito alla promozione del gelato artigianale nel mondo, e lo svolgimento delle assemblee delle associazioni di categoria dei gelatieri italiani operanti all’estero Uniteis (Germania), Ital (Olanda), Agia (Austria) e Agi-Ungheria.



Tel. 0437 577577 - Fax 0437 770340 - 577516
Web: www.mostradelgelato.com; www.miglongarone.it
E-mail: info@mostradelgelato.com

ORARIO DI APERTURA
Dalle 10 alle 18.30, orario continuato.

PERIODICITA’: annuale.

SUPERFICIE: 17.000 mq.

SETTORI ESPOSITIVI
Macchine, prodotti e attrezzature per la produzione e la vendita del gelato artigianale – Arredamenti interni ed esterni per gelaterie – Accessori – Servizi – Stampa specializzata.

ESPOSITORI (2009)
240 marchi aziendali, in rappresentanza di 13 Regioni italiane e (n. 70) di 13 Paesi esteri (Austria, Belgio, Cina, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Libano, Olanda, Repubblica Ceca, Slovenia e Spagna).

VISITATORI (2009)
27.221, di cui 7.623 esteri da 42 Paesi (Albania, Argentina, Austria, Azerbaijan, Belgio, Brasile, Cina, Croazia, Cuba, Danimarca, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Israele, Lituania, Lussemburgo, Marocco, Messico, Montenegro, Olanda, Perù, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, San Marino, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Thailandia, Turchia, Ucraina, Ungheria e Usa).
.

orario di apertura: dalle ore 10.00 alle ore 18.30

Programma in via di definizione
.



«Grande 50a edizione 2009 con quasi 27.000 visitatori»

La 50a edizione della MIG, la Mostra Internazionale del Gelato Artigianale, si è confermata evento leader dedicato esclusivamente al gelato artigianale, sfiorando le 27.000 presenze. Nelle quattro giornate di apertura sono giunti operatori del settore e delegazioni da oltre 40 Paesi esteri, dal Giappone al Brasile, dagli Stati Uniti alla Thailndia, dal Marocco agli Emirati Arabi Uniti, dalla Russia addirittura al Perù, oltre ai paesi tradizionalmente presenti di Germania, Austria, Olanda, Spagna, Slovenja, Francia e altri ancora. «Una fiera da ricordare per l’effervescenza economica e per l’impatto mediatico, una delle migliori MIG in assoluto - sottolinea il presidente di Longarone Fiere, Giovanni De Lorenzi - e il ricollocamento ai vertici mondiali del settore. Siamo riusciti a mettere in sintonia tutti gli operatori e realizzare una straordinaria occasione di mercato anche se consapevoli che basta poco per rompere gli equilibri costruiti; questa volta abbiamo raggiunto l’intento di porre in rete tutto il comparto mondiale e creato i presupposti per mantenere a lungo la leadership tra le fiere di settore».
Longarone è un comune italiano di 4.073 abitanti della provincia di Belluno, in Veneto. È tristemente noto perché completamente distrutto dal disastro del Vajont del 9 ottobre 1963. A Longarone arriva l'Alta via n.3, che parte da Villabassa. Durante la I guerra mondiale Longarone fu sede di una nota battaglia. Nel dicembre 1959 la cittadina diede vita alla prima Fiera del Gelato: oggi Longarone è la sede della Mostra Internazionale del Gelato Artigianale (MIG). Questo anche grazie alla tradizione ultracentenaria delle storiche famiglie di gelatieri che, dai comuni delle valli limitrofe di Zoldo Alto, Forno di Zoldo e Zoppè di Cadore, hanno contribuito in maniera determinante a far conoscere il gelato artigianale tradizionale italiano in Italia, Germania, Austria, Olanda e nel mondo intero. Il 9 ottobre 1963 il paese fu colpito dal Disastro del Vajont, una strage causata da una frana staccatasi dal Monte Toc e precipitata nel bacino artificiale creato dalla diga del Vajont, provocando un'onda che scavalcò la diga e travolse il paese sottostante, distruggendolo. Quella che è oggi l’urbanità di Longarone, prende matrice da un Piano Particolareggiato, approvato nel 1965. Fu il primo piano urbanistico a seguito del disastro del Vajont, caratterizzato da un risultato finale di matrice tradizionale. L’iniziale Piano Urbanistico di Giuseppe Samonà e del suo gruppo multidisciplinare, comprendente un ambito geografico di ventinove comuni, dagli aspetti tipicamente modernisti e impregnato di nozioni lecorbusieriane, viene limato nei suoi aspetti più innovativi, fino ad assumere una decisa impronta tradizionale e limitato alla sola Longarone. L’approvazione del Piano passa attraverso uno scontro con il comitato superstiti che si oppone a ogni tentativo modernista, proponendo di contro una ricostruzione dello stato precedente il disastro, con moduli e materiali tipicamente alpino-locali. Il comitato ha una forza tale da portare l’amministrazione ad avocare a sé il sistema edilizio da innestare sul Piano, lasciando a Samonà l’incarico di redazione del solo Piano. Il nuovo incarico di studio del sistema edilizio viene conferito a Gianni Avon e Francesco Tentori che attraverso metodi di analisi e ricerca locale, quali sondaggi casa per casa, riescono a proporre un innesto tradizionale, frammentando i blocchi di Samonà in edifici più piccoli quali case a schiera e mantenendo un profilo tradizionale nei punti storicamente più significativi, come in Via Roma.
.

COME RAGGIUNGERE LA FIERA

Longarone Fiere S.r.l. - Via del Parco 3 - 32013 LONGARONE (BL) - Italy

E’ previsto un servizio navetta gratuito dal centro città al comprensorio fieristico e ritorno con i seguenti orari:

Dal centro città per Fiera Trieste
• ore 09.00 partenza dall’Hotel Savoia Excelsior
(Riva del Mandracchio, 4)
• ore 09.10 partenza da Piazza Tommaseo – Caffè Tommaseo
• ore 09.20 partenza dall’Hotel Jolly
(Corso Cavour, 4)
• ore 10.00 partenza da Piazza Tommaseo – Caffè Tommaseo

Da Fiera Trieste per centro città
• ore 18.00 partenza da Piazzale de Gasperi (entrata Fiera)
• ore 18.30 partenza da Piazzale de Gasperi (entrata Fiera)

Bus di linea
da Piazza della Borsa linea 18;
dalla stazione ferroviaria linee 22 - 21 - 20 - 19
LINK: Autobus a Trieste per avere orari e linee.


 

 


Anche in occasione dell'edizione 2010 della Mostra Internazionale del Gelato Artigianale verranno riproposti i concorsi e i premi che hanno fatto la storia della manifestazione. Di seguito possono essere consultati i regolamenti dell'edizione 2010 e le classifiche dell'edizione 2009.

CONCORSO INTERNAZIONALE “COPPA D’ORO”
Istituito nel 1970, il concorso internazionale “Coppa d’Oro” è considerato l’Oscar mondiale del gelato artigianale, e ogni anno dà la possibilità ai maestri gelatieri artigiani di tutto il mondo di mettere in evidenza le proprie capacità professionali. Nell’albo d’oro della manifestazione figurano gelatieri che hanno fatto la storia del gelato artigianale. Quest’anno Longarone Fiere ha deciso di incentrare il concorso al pera (a base acqua). La giuria selezionerà i migliori campioni, che verranno premiati nel corso della cerimonia in programma mercoledì 1 dicembre alle ore 15.00. A tutti i partecipanti andrà un diploma e premi ai migliori classificati.

CONCORSO NAZIONALE “FESTIVAL D’AUTORE”
E’ giunto alla 17. edizione il concorso nazionale “Festival d’Autore”, ovvero l’arte del gelato in passerella, che presenta quest'anno importanti novità. Il concorso sarà anche quest'anno itinerante con la finale in programma nella giornata conclusiva della 51. MIG. Parteciperanno esclusivamente gli allievi degli Istituti alberghieri d'Italia.

PREMIO INTERNAZIONALE “MASTRI GELATIERI”
Istituito da Longarone Fiere nel 1996, il premio “Mastri gelatieri” si propone di segnalare al mondo del gelato artigianale una “famiglia” o personaggi che abbiano dato un apporto concreto alla promozione e alla valorizzazione del gelato artigianale italiano, dando prova di indubbie capacità imprenditoriali ed elevate qualità ed elevate qualità professionali, contribuendo così al miglioramento dell’immagine italiana nel mondo. Il 14. premio internazionale "Mastri Gelatieri" è stato assegnato a Biagio Settepani di New York (USA).

“GELATERIE IN WEB 2010” - Concorso dei migliori siti internet delle gelaterie. In occasione della 51. Mostra Internazionale del Gelato Artigianale, Longarone Fiere promuove il concorso “Gelaterie in web”, giunto all'ottava edizione, che vuol premiare i migliori siti Internet delle gelaterie di tutto il mondo. Una giuria di esperti è chiamata a visionare i siti delle gelaterie partecipanti ed ad elaborare la classifica nominando i vincitori, che saranno premiati nel corso della cerimonia in programma mercoledì 1 dicembre 2010 alle ore 15.00 nel Centro Congressi.

CONCORSO “LA GELATERIA COMUNICA”
Longarone Fiere, con la collaborazione e il patrocinio del GRUPPO DONNE di UNITEIS – Unione dei Gelatieri Artigiani Italiani in Germania, in occasione della 49. edizione della MIG 2008 - Mostra Internazionale del Gelato Artigianale, ha indetto il concorso suquesto tema:
Il concorso si è prefisso di sottolineare la grande importanza che assumono, ai fini del successo dell’attività di gelateria, le iniziative di comunicazione finalizzate alla promozione della propria azienda e del consumo del gelato artigianale in generale e di stimolare la proposta di nuove idee utili a promuovere e valorizzare presso i consumatori i prodotti della gelateria artigianale. Il concorso ha avuto per oggetto le attività di informazione, promozione e pubblicità realizzate, nel corso della stagione 2008, da gelaterie artigianali, operanti sia in Italia, che all’estero. Tali attività potranno comprendere: elaborati grafici, stampati, brochures informative, messaggi audio, filmati, spot pubblicitari radio e TV, oggetti e materiali promozionali, gadget, ecc. La giuria, composta da esperti del settore, ha valutato gli elaborati in base a parametri di originalità, qualità complessiva dell’elaborato, impiego di mezzi innovativi, efficacia. La giuria, sulla base degli elementi sopra indicati, ha predisposto a suo insindacabile giudizio una classifica tra i partecipanti. Sono stati premiati con targhe d’argento i primi tre elaborati classificati e assegnato un premio speciale.
  .
 
Tel. 0523.756880 - 0523.469313 - Fax 0523.460325 - E-mail: info@lefiereinitalia.it